venerdì 2 agosto 2013

Furti in casa, come difendersi dai ladri

Furti in casa, come difendersi dai ladri

Sarà per la crisi economica e, di conseguenza, per i tagli subiti dalle forze dell’ordine, ma il problema dei furti in casa è in costante aumento in Italia ed è di sicuro tra i più sgraditi, poiché chi li subisce vede minata la sfera dei suoi ricordi e la sua privacy. In estate poi la situazione è più frequente, poiché si va in vacanza. E sono molti gli italiani che al rientro trovano il loro appartamento svaligiato.

Ci sono degli accorgimenti di cui tenere conto in riferimento ai furti in casa? Come difendersi dai ladri? Come prevenirli? Come aumentare il livello di sicurezza del proprio appartamento o della propria casa indipendente? Con il post odierno segnalerò alcuni suggerimenti presi dalla Rete.

Iniziamo proprio dalla Rete o dalla tecnologia: occhio all’uso che si fa dei social network. Pubblicare un post su Facebook o su Twitter con le date di partenza e di rientro dalle vacanze estive può essere un assist involontario per i topi d’appartamento. Perciò, utilizzate i social network con intelligenza. Sempre a proposito di tecnologia, la webcam vi permette di supervisionare la vostra abitazione a distanza, così potrete stare più tranquilli e godervi al meglio le vostre meritate ferie. Per la stessa logica, non avvisate sulla segreteria telefonica che siete in vacanza. Tra i suggerimenti classici su come difendersi dai ladri ed evitare i furti in casa, il più sicuro è quello di installare una porta blindata e di montare le inferriate alle finestre, soprattutto se i balconi sono posizionati al piano terra. Scegliendo un sistema di allarme di ultima generazione o facendo affidamento su un cane (soprattutto se hai qualche metro di giardino), renderai difficile la vita ai malintenzionati.

Occhio poi ai mesi e agli orari di punta: tenete in considerazione che il mese dei furti per antonomasia è quello di dicembre (sarà per il Natale?), seguito da agosto e da luglio (per via delle vacanze estive. Per ciò che concerne gli orari maggiormente a rischio, tra le 2 e le 5 di mattina si verificano più furti rispetto agli altri orari. A cosa prestare più attenzione? Ai documenti personali e agli oggetti di valore: i primi, fra cui documenti d’identità, ricevute fiscali e contratti, andrebbero tenuti in un unico posto sicuro con rispettive fotocopie.

I secondi andrebbero sempre fotografati. I primi posti che i topi d’appartamento prendono in esame durante un furto sono sempre i soliti: armadi, letti, cassetti, quadri, vestiti e vasi. Inoltre, in riferimento ai possibili furti in casa, difendersi dai ladri è possibile anche controllando se sul vostro citofono ci sono simboli particolari: non sono atti vandalici, ma segni di comunicazione tra ladri. In genere, il triangolo corrisponde ad una casa in cui vive una donna sola, la X che ci sono oggetti di valore nell’appartamento, il pesce che c’è un pubblico ufficiale nei paraggi, il cerchio che è meglio lasciar perdere, la lettera M e la lettera N che è meglio colpire di mattina o di notte. In questo caso, munitevi di lima e di santa pazienza e rimuovete il simbolo.

Share This

Nessun commento:

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates