sabato 10 novembre 2012

Quando Ford guadagnava 1,2 milioni di dollari tagliando la Co2

Quando Ford guadagnava 1,2 milioni di dollari tagliando la Co2

Le politiche di risparmi energetico rappresentano scelte sempre vincenti per due motivi: il primo è che permettono di abbattere costi fissi e quindi aumentare gli utili; il secondo, in termini più opportunistici, è la pubblicità che si riceve dai giornali e dalla Rete.
Una delle svolte più interessanti, a mio giudizio, la si è avuta già due anni fa con Ford che ha compreso prima di altri competitor che se i computer vengono impostati in modalità di risparmi energetico, anche la bolletta ne beneficia. Nel caso del colosso americano, tagliando la Co2 furono risparmiati ben 1,2 milioni di dollari. Merito di questo risparmi va dato anche all’avvento di un nuovo statuto fatto di regole di sensibilizzazione dei dipendenti, i quali pochi mesi prima avevano la pessima abitudine di non spegnere il computer a fine giornata. Era così per 60 dipendenti su 100.

Così, i manager di Ford hanno pensato di introdurre per ogni computer aziendale, il cosiddetto profilo Power che permette di stabilire tramite monitor quando è possibile spegnere il pc. In caso di straordinari, naturalmente è compito dei dipendenti “avvisare” il computer del protrarsi del lavoro. Il pc si comporta poi in maniera intelligente, valutando la presenza dell’utente in base ai documenti attivi (Office in particolare) e di agire di conseguenza, tramite salvataggio, prima della chiusura automatica.
Ma Ford ha proseguito poi nel corso degli anni questa politica di risparmio energetico, sensibilizzando i dipendenti con alcune novità.
Puntare sul lampadine di tipo LED, su elettrodomestici Energy Star, su termostati programmabili (per non sprecare energia quando si è fuori) ed infine inserire la modalità standby dopo mezz’ora in cui si è lontani dal pc. Tanti piccoli accorgimenti da seguire non solo sul posto di lavoro, ma anche a casa. Insomma un vero e proprio stile di vita.
Share This

Nessun commento:

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates