martedì 6 marzo 2012

Come tinteggiare una stanza.

Come tinteggiare una stanza.



Vogliamo rinnovare completamente una stanza?? Allora cominciamo dal tinteggiare una stanza. 
Prima di tutto ci muniamo di giornali, adesivo di carta e vecchie lenzuola. Se lo spazio ce lo consente, spostiamo i mobili nella zona centrale, altrimenti li portiamo in un'altra camera o nel corridoio, l'importante è che lo spazio di almeno un metro dal muro, sia libero. Togliamo i quadri e i chiodi, se volete cambiare la disposizione nella stanza. 
Abbassiamo il lampadario e copriamo altri eventuali punti luce. 
Rimuoviamo le placche degli interruttori e prese elettriche, magari è il momento buono per pensare di sostituirle o riparare prese danneggiate. Togliamo le tende e stendiamo un telo di plastica sul pavimento per evitare gli schizzi.
A questo punto prepariamo la superficie del muro ad accogliere il nuovo colore, ci assicuriamo che non ci siamo zone in cui il colore si stà staccando, in questo caso utilizziamo un raschietto per scrostare il vecchio colore. Passiamo una carte vetrata con grana al massimo 120 per livellare. Se ci sono delle piccole crepe o dei buchi da riempire, utilizziamo lo stucco, quello in polvere si mischia con l'acqua, altrimenti si può utilizzare quello già preparato. Rimuoviamo la polvere, sul battiscopa passiamo un panno umido, mi raccomando la pulizia è importante.  
Possiamo passare alla posa del colore, mescoliamo per bene il colore, lo versiamo nella vaschetta prendiamo un pennello lo immergiamo stando attenti a togliere il colore in eccesso. Iniziamo dal soffitto con una striscia di almeno 10 cm lungo il perimetro della stanza. 
Prendiamo il rullo e cominciamo a fare la prima passata, piccole zone ( 1 metro quadro), per una questione di estetica, luce solare la seconda passata la facciamo in senso trasversale alla prima. Per quanto riguarda le pareti verticali, dopo aver passato il colore con un pennello attorno a prese e mensole, basta stenderlo in un solo verso. Tenete conto che se volete radicalmente cambiare il colore alla stanza allora potrebbero servire 3 passate, raramente quattro.
A fine lavoro ricordiamoci di pulire bene i pennelli e i rulli, se avete utilizzato colori ad acqua allora basterà passare i pennelli sotto l'acqua corrente finchè risulterà limpida, lavate con acqua e sapone, asciugare con phon e a posto; se avete utilizzato vernici e smalti, utilizzate l'acqua ragia, pulite per bene e poi con acqua e sapone, mettete i pennelli in posti in cui le setole non possano provocare danni permanenti ad altri oggetti, come delle deformazioni.

Buon divertimento!
Share This

Nessun commento:

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates