giovedì 1 settembre 2011

Miscelatori termostatici per docce

Miscelatori termostatici per docce

Spesso quando siamo sotto la doccia si verificano repentini sbalzi di temperatura causati, ad esempio, dall'apertura di un altro rubinetto.
Per evitare di scottarsi o sentire troppo freddo, oggi in commercio possiamo trovare i miscelatori termostatici, che vanno a sostituire quelli già esistenti e installati nelle nostre docce.
La peculiarità di questi miscelatori è quella di essere in grado di regolare la temperatura tra caldo e freddo in modo del tutto autonomo, automatico e costante. Questo è possibile grazie ad uno speciale elemento termostatico del tipo a cera, che reagisce all'istante sulle variazioni di pressione o temperatura dell'acqua, mantenendone così invariata la temperatura.
Ogni miscelatore ha una manopola graduata, che va dai 20 ai 50°C, funzionalmente chiara e facile da usare. Ruotando la manopola è possibile impostare la temperatura desiderata che resterà poi costante anche in caso di cali di pressione.

La possibilità di impostare la temperatura dell'acqua permette, oltre che vivere in maniera rilassante questo momento della giornata, un cospicuo risparmio idrico, dal momento che elimina le lunghe regolazioni dell'acqua, tipiche dei classici miscelatori.
Questo tipo di miscelatori, inoltre, è dotato anche di un blocco anti-ustione, cioè quel sistema che impedirà all'acqua di superare i 38°C. In questo modo è possibile evitare gli eventuali rischi corsi in caso di manovre incaute di bambini. C'è, però, anche la possibilità di passare a temperature superiori premendo un apposito pulsante.

Un altro sistema legato alla sicurezza di questi apparecchi, è la valvola di ritegno e anti-flusso, che serve per bloccare immediatamente l'erogazione dell'acqua nel momento in cui viene improvvisamente meno l'afflusso dell'acqua calda o fredda.
I miscelatori termostatici sono sicuramente più costosi di quelli tradizionali, anche se il prezzo è giustificato dagli elevati standard di comfort, dal risparmio idrico e dalla cura del design. Forse è proprio a causa del prezzo che non sono ancora molto diffusi.
Per l’installazione, infine, non ci sono particolari indicazioni. Il procedimento è il medesimo che si utilizza per i miscelatori tradizionali.
Share This

Nessun commento:

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates