mercoledì 31 agosto 2011

Pulizia dei condizionatori alla fine dell'uso estivo

Pulizia dei condizionatori alla fine dell'uso estivo

Se in casa avete un condizionatore utilizzato solo e soltanto per il raffreddamento nei mesi estivi, questo è il periodo giusto per prendervene cura. Bastano pochi accorgimenti nel momento in cui si smette di usarli per preservarne l'efficienza, migliorando anche lo stato dell'aria trattata in vista del prossimo uso.

Innanzitutto bisogna staccare l'alimentazione elettrica. Si procede, in seguito, con un'accurata pulizia, passando un panno inumidito sulla parte esterna e sul pannello interno. Se dovesse esserci sporco persistente, esistono in commercio detergenti specifici per condizionatori.

Il passo successivo è quello dell'asportazione del filtro antipolvere. Basta aprire il pannello e questo risulta essere ben visibile, visto che è costituito da un telaio di rete molto fine. Generalmente è consigliabile asportare la polvere più grossolana con l'aspirapolvere e di procedere, successivamente con il lavaggio in senso stretto, con sapone neutro e ripetuti passaggi sotto l'acqua corrente.

In questa fase è possibile utilizzare una spazzola dalle setole morbide per asportare con cura tutti i residui. Il filtro va messo poi ad asciugare all'aria, possibilmente lontano da fonti di calore eccessive.
Oltre al filtro antipolvere, nel condizionatore troviamo un filtro a carboni attivi, utilizzato per eliminare i cattivi odori dall'aria trattata. Dopo aver individuato e rimosso questo filtro, si immerge in una soluzione di acqua e detergente neutro per circa una mezz'oretta, procedendo in seguito al risciacquo e all'asciugatura come per l'altro filtro.
Prima di rimettere i filtri a posto, sarà opportuno ripulire la parte interna dello split da batteri, muffe e cattivi odori spruzzando un apposito spray igienizzante.


A questo punto si possono rimontare i filtri, richiudere il pannello e ripristinare la corrente elettrica. Si consiglia di accendere per circa un'ora il condizionatore, senza però soggiornare nell'ambiente e assicurando un costante aerazione. Questo serve a far si che la soluzione igienizzante si disperda nell'aria, visto che potrebbe essere fastidiosa per chi soffre di allergie.
Ci sono però in commercio alcuni condizionatori che permettono di evitare tutte queste operazioni. Questi apparecchi sono dotati di una funzione particolare, la smart-clean, che pulisce in automatico i filtri e sanifica l'aria.
Dopo aver pulito l'interno degli apparecchi, si passa all'unità esterna. Questa dovrà essere pulita con un panno umido, ed eventualmente con prodotti specifici. Sarà poi utile proteggerla da agenti esterni, quali neve, pioggia, resine ecc., coprendola eventualmente con un telo.

L'ultima operazione da fare sarà quella di togliere le pile dai telecomandi per evitare dannose fuoriuscite di liquido.
Share This

Nessun commento:

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates