mercoledì 10 agosto 2011

Pannelli in depron, isolare la casa in fai da te

Pannelli in depron, isolare la casa in fai da te

Spesso il problema del contenimento dei consumi energetici spinge, chi ne ha realmente bisogno, a cercare i materiali più idonei per intervenire sulla casa, magari senza l'intervento di tecnici del mestiere.
La ricerca di questi prodotti, però, porta il più delle volte ad un disorientamento per chi non è addetto ai lavori e che cerca di ottenere il massimo risultato con un spesa assai contenuta. Soluzioni alternative ai soliti sistemi più costosi esistono in realtà, basta fare attenzione nella scelta, assicurandosi lo stesso potenziale risolutivo.

In commercio possiamo trovare materiali, come il sughero e il depron, che hanno caratteristiche fisico-tecniche molto utili per la loro applicazione termica.
Basti pensare che un semplice strato di depron da 6 mm riesce ad ottenere lo stesso risultato di un costoso rivestimento in legno dallo spessore di 24 cm per rendere la parete meno fredda. Il tutto, però, con una spesa pari a un decimo inferiore rispetto al legno.
Il depron, quindi, sembra essere una valida soluzione per isolare la propria abitazione con costi molto contenuti rispetto ad altri sistemi presenti in commercio.

I pannelli isolanti fatti da questo materiale sono disponibili in spessori da 3 e 6 mm, ognuno dotato di ponte adesivo già pronti per tappezzare, o anche nella versione senza ponti, tutti utili per isolare pareti, pavimenti o soffitti.
Questo isolante può essere utilizzato anche per impacchettare la nicchia dei termosifoni, per evitare dispersioni di aria calda verso l'esterno, può essere utilizzato su pareti o soffitti, purchè con fondo pulito e asciutto, senza polveri o residui di lavorazione.

Grazie alla caratteristica di adattabilità e resistenza, sul depron è possibile applicare tappezzerie, tessuti in fibra di vetro, intonaci a base di resine o cementizie, anche se per questi ultimi è necessaria l'applicazione di rete d'armatura in polietilene.
La particolare resistenza del pannello lungo il suo lato pià grande, permette, inoltre, di incollarci su anche piastrelle, impiegando un adesivo di dispersione e tenendo presente che occorre aspettare almeno 4 giorni per far asciugare l'adesivo in dispersione prima di iniziare la staccatura delle fughe.

La facilità dell'applicazione, la sua adattabilità anche in presenza di forme tonde, la resistenza alle aggressioni dell'umidità, il basto costo e la immediata reperibilità, fanno si che il depron possa essere il giusto elemento per risolvere le problematiche relative al contenimento dei consumi energetici nel modo più conveniente.
Share This

Nessun commento:

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates