martedì 5 aprile 2011

Manutenzione dei radiatori in fai da te

Manutenzione dei radiatori in fai da te


Uno dei principali problemi in un impianto di riscaldamento è la formazione di bolle d'aria nei radiatori. La presenza di queste diviene alquanto fastidiosa, non permettendo un riscaldamento omogeneo nella parte alta del radiatore e provocando spesso un fastidiosissimo rumore di caduta d'acqua.

Sono questi i casi in cui bisogna spurgare l'aria.
Per poter eseguire l'operazione è innanzitutto necessario che l'interruttore della caldaia sia posizionato su off.
Sulla parte frontale della caldaia troviamo il manometro che indica la pressione dell'impianto, mentre in quella bassa troviamo il rubinetto che collega l'impianto dell'acqua diretta a quello di riscaldamento e ha la funzione di reinserire l'acqua nel circuito. A questo punto dovete aprire questo rubinetto e lasciare che la lancetta salga, stando attenti però che la pressione non superi i 2,5 BAR.

E adesso è ora di spostarsi in casa.
Assicuratevi innanzitutto che tutte le valvole e i detentori dei radiatori siano aperte. Procuratevi un recipiente e partendo dal radiatore più lontano alla caldaia, iniziate a far uscire l'aria dalla valvola di sfiato posta in alto al lato opposto rispetto al rubinetto di apertura e chiusura.
Continuate a far uscire l'acqua fino a quando il getto diventerà costante e ripetere l'operazione su tutti i radiatori.

A questo punto chiudete il rubinetto della caldaia precedentemente aperto e ristabilite la pressione ad 1 BAR, agendo sulla valvola di sfiato di uno dei radiatori.
Accendete infine la caldaia e controllate che tutti i caloriferi si riscaldino uniformemente nella parte alta, altrimenti ripetete l'operazione.
Share This

Nessun commento:

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates