martedì 14 febbraio 2012

Etichetta energetica per finestre

Etichetta energetica per finestre

Oggi molte persone che vogliono poter investire cambiando le finestre, non hanno le idee chiare sui diversi valori U, g, psi, etc. Per eliminare questi inconvenienti, la Commissione europea ha chiesto alle varie industrie di sviluppare un etichetta energetica per le finestre, con la caratteristica di “semplicità” in modo che ogni consumatore sia in grado di comprenderla. Per questo motivo Rosenheim ha ideato un etichetta energetica, è possibile trovarla anche sul web come applicazione sul sito www.ift-service.de/energy. L’applicazione permette di creare etichette energetiche per le finestre, partendo da una specifica composizione che include : la tipologia del telaio, la tipologia di vetro ed eventualmente il sistema di protezione solare se ne è in possesso la finestra, inoltre comprende anche i dati relativi alla permeabilità dell’aria, della resistenza a carico del vento e della resistenza all’impatto.

Oggi classificare una finestra non è al quanto facile, in quanto bisogna tener conto dei guadagni solari che si desiderano e altri criteri riguardanti la dispersione termica, inoltre oggi diventa sempre più importante poter valutare la necessità di energia di rinfrescamento non solo quella di riscaldamento. Il risultato finale dell’etichetta dovrà comprendere l’efficienza energetica invernale ed estiva, i sistemi di schermatura solare e l’utilizzo della luce diurna. I dati relativi alla prestazione energetica EP, sono per il periodo di riscaldamento EPh e per il periodo dell’efficienza energetica per il periodo di rinfrescamento EPc, inoltre si possono trovare anche i dati relativi alla luce del giorno in termini di performance di luce diurna.
Share This

Nessun commento:

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates