mercoledì 2 novembre 2011

Arredamento e illuminazione, alcuni consigli.

Arredamento e illuminazione, alcuni consigli.

L’illuminazione deve essere predisposta per poter consentire un buon livello di luce dove è necessario, donando un’atmosfera calda e sicura, in quanto vengono illuminate quelle aree di possibile pericolo. Ci sono diversi tipi di illuminazione a seconda delle necessità, la luce diretta è indicata per cucire o leggere, mentre la luce soffusa è adatta per il riposo e la conversazione. Se avete in mente di rifare l’impianto elettrico di casa, progettate fin da subito la sistemazione delle lampade, dei lampadari e dei punti luce, in modo da non lasciare fili penzolanti, che non sono sicuramente belli esteticamente e sicuri. I principali tipi di illuminazione di possono classico in : diretta, semidiretta, diffusa, semindiretta e indiretta. Questa classificazione è in base al modello di distribuzione della luce. Un faretto ed una lampada d’angolo offrono una luce diretta, mentre una luce semidiretta si diffonde dal 60 al 90% verso il basso anche se irradia in tutte le direzioni. I paralumi producono una luce fioca e tenue che si diffonde in ogni direzione consentendo più o meno un’illuminazione generale dell’ambiente, la luce semindiretta irradia dal 60 al 90% verso l’alto, questo dipende dal paralume utilizzato ed è sicuramente il tipo d’illuminazione più utilizzato nelle case. I lampadari a muro consentono un’illuminazione soffusa e diffondono luce semindiretta, produce una luce molto uniforme e priva di ombre, preferibile negli ambienti come la cucina. La luce indiretta se proviene da una fonte nascosta, può essere utilizzata per evidenziare un interesse architettonico o decorativo. Un soffitto molto alto si può abbassare tramite l’installazione di un controsoffitto illuminato, con dei pannelli translucidi di PVC, inseriti in una struttura di alluminio molto leggera, illuminati dall’alto con delle luci fluorescenti, le luci si possono realizzare con vari effetti colorati o sfumati scegliendo in base ai propri gusti, si possono usare anche per evidenziare scaffali, tende o nicchie. Per ogni ambiente si consiglia un certo tipo di illuminazione, per esempio negli ambienti dove si trascorre molto tempo è consigliabile installare dei faretti fissi e regolabili e delle lampade trasportabili, per la zona da pranzo invece sono indicati i lampadari al soffitto regolabili a luce diretta così da evitare l’abbagliamento, mentre nel bagno in genere si consiglia una lampada centrale al soffitto, con luci che indicano verso lo specchio e la zona trucco. Le luci esterne sono molto utili in termini di sicurezza, ci forniscono un illuminazione ideale a scalini e viottoli.
Share This

Nessun commento:

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates