giovedì 19 maggio 2011

Fabbro tecnologico - Aprire la porta di casa con l'iPhone Depositato dalla Apple il brevetto per questa nuova tecnologia

Fabbro tecnologico - Aprire la porta di casa con l'iPhone Depositato dalla Apple il brevetto per questa nuova tecnologia


La tradizionale chiave in metallo è uno degli strumenti più usati dall'intera comunità, oltre che uno dei più antichi. Solitamente, però, non si ha una sola chiave da portarsi dietro, essendocene una per ogni porta che si desidera aprire, che sia quella di casa, delle scale, dell'ufficio e così via.
Nell'era dell'automazione e dello sviluppo tecnologico, però, sembra essere arrivato il tempo in cui sarà possibile aprire ogni porta con il cellulare. Protagonista di questa innovazione, non poteva che essere la Apple, che ha depositato il brevetto di un sistema chiamato iKey, che permetterà addirittura di aprire ogni porta con l'iPhone dotato di un codice criptato, che rappresenterà una sorta di chiave universale.
Il brevetto depositato, che descrive nei dettagli il sistema utilizzato per attivare la serratura elettronica grazie ad una tecnologia di comunicazione a breve distanza, è stato esaminato attentamente da una commissione tecnica.
Essa prende in considerazione l'inserimento di un chip a radiofrequenza (Rfid) nell'iPhone, avvicinando l'apparecchio ad un pad messo sulla porta di casa e digitando il pin sul telefono stesso, la serratura si aprirà. Se il codice, invece, è errato verrà inviato un segnale d'allarme.
Questa tecnologia, in realtà, esiste già da un po' di tempo, la possibilità di diffonderla su larga scala, invece, potrebbe dipendere dal poterla utilizzare con uno strumento così diffuso come l'iPhone.
L'idea pare essere molto interessante, soprattutto perchè capita a tutti di avere più di un mazzo di chiavi e lo smartphone nella stessa tasca o borsa, oltre al peso, però, le chiavi potrebbero rovinare il telefono. Eliminando le chiavi, perciò, si risolverebbero ben due problemi.
Ovviamente, dato che la Apple non si metterà certo a produrre porte, il brevetto verrà ceduto ad altre aziende.
Share This

Nessun commento:

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates