sabato 1 maggio 2010

Idraulico a domicilio : consigli pratici

Idraulico a domicilio : consigli pratici

Quando un idraulico, dopo averlo chiamato, viene a casa nostra per un riparazione, è bene farsi rilasciare e quindi conservare gli eventuali pezzi di ricambio che sono stati sostituiti a conferma del lavoro svolto ma anche per controllarli, così come è bene non lasciare mai solo il professionista specie se questo non è il solito professionista di fiducia che abbiamo chiamato in passato. Sono questi alcuni dei consigli dell'UNC, Unione Nazionale Consumatori, raccolti in un vero e proprio decalogo al fine di prevenire grane e controversie non solo con gli idraulici, ma anche con gli imbianchini, meccanici e falegnami. La prassi giusta da seguire, anche se l'opinione diffusa è quella che spesso ciò non accada, è quella di farsi rilasciare sempre la regolare fattura, rigorosamente su carta intestata, che descrive minuziosamente il dettaglio dei costi e degli interventi che sono stati realizzati.

Il preventivo, quantomeno a voce, è sempre la soluzione consigliata per evitare che poi alla fine il professionista chieda cifre per le quali c'è bisogno di un mutuo per saldarle. Inoltre, il consumatore può nel caso anche rifiutarsi di pagare; su come questo debba avvenire, basta leggere il decalogo dell'UNC cliccando qui.

Share This

Nessun commento:

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Designed By Blogger Templates